Fumetteria: 09 Maggio 2015

acquisti

Doppio appuntamento in fumetteria questa settimana, una bella scorta prima della partenza. Quale partenza, dite ? Sarò in Giappone dal 12 Maggio al 6 Giugno !!! Non ho idea se riuscirò ad aggiornare il blog durante la vacanza, ma poiché le tappe sono tante non penso proprio.

Detto questo, passiamo agli acquisti.

In casa Panini, abbiamo L’Attacco dei Giganti 15 e Biorg Trinity 4, il volume unico di Kentaro “maquandodiamineterminiBerserkmaledetto” Miura Gigantomachia (in edizione standard, è presente anche una artist edition groooooossa), il primo numero di questa nuova serie shonen Siegfried – Il Canto dei Nibelunghi e, per i comics, un volume quasi interamente disegnato da Joe Madureira sugli Inumani intitolato appunto Inumano.

In casa Star Comics, Fairy Tail 42 e The Seven Deadly Sins 8 più il volume unico, anche qui in versione standard ma acquistabile anche in Perfect Edition a 15 euri con formato appunto perfect e tre gadget, di Jaco – The Galactic Patrolma, del sig. Akira Toriyama, contenente anche una sorta di prequel collegato a Dragon Ball.

Detto questo, dopo la lettura di Hellsing (di cui proporrò recensione), mi sono accorto che nonostante tutto, le serie troppo lunghe per quanto belle e corrispondenti ai miei gusti, stanno iniziando un po’ ad annoiarmi. Si può racchiudere una storia ben scritta e disegnata anche in 10-15 volumi, e senza millemila personaggi scialbi e poco carismatici.

Al momento, nella mia wishlist ci sono tre titoli, ma ne riparleremo a breve !

Annunci

Comicon 2015

Data l’esperienza dello scorso anno, in cui non riuscivo a camminare e venivo sollevato in aria dalla folla eccessiva, mi ero ripromesso, causa anche altri impegni, di non andare al Comicon 2015. Caso vuole che, oltre a numerosi amici che mi hanno chiesto di presenziare, un giorno prima il proprietario della mia fumetteria mi chiama, e praticamente mi regala un biglietto per il Comicon. Che si fa a sto punto ? Il karma ha forse qualche progetto per me ma vuole in sacrificio i miei piedi: per cui, anche se un po’ titubante, decido di andare. Col senno di poi, è stata la scelta giusta. Ma andiamo con calma.

Arrivo senza particolari problemi, incontro il mio amico che per privacy chiamerò Mass*mo, un 20 minuti di fila anche abbastanza “disciplinata” e si entra: noto da subito che sebbene la disposizione dei vari stand sia simile, ci si muove meglio e c’è più respiro. Nei padiglioni degli editori ufficiali riesco a fare un bel giro e parlare anche con un addetto JPOP, che mi dice, anche se non so con quanta ufficialità, che il volume 3 di Drifters dovrebbe uscire per Lucca, e che purtroppo non è una serie che vende tantissimo !

Ci si dirige verso lo stand Panini, bello grande ma in posizione diversa rispetto agli anni scorsi, quello Star Comics (con razzia di segnalibri gratis annessa) e via verso la parte riservata agli stand privati e gadget !

Ovvero l’inferno !

Qui c’è più ressa, si respira peggio e regna la confusione ma, rispetto agli anni scorsi, anche qui si nota un miglioramento. O c’è meno gente, o è stata studiata una distribuzione degli stand “caldi” più logica, in maniera da evitare ingorghi.

Poi si ritorna indietro, per un semplice motivo: c’è la conferenza Planet Manga !

IMG_20150503_120127Incontro anche un caro amico di Roma, con cui non ci si vedeva da anni, e tale incontro sarà il punto di svolta dell’intero Comicon. Di fatto, insieme commentiamo i (pochi) annunci fatti e via, verso il finale, dove viene annunciato questo manga di cui pare che tutti ne aspettassero la pubblicazione tranne io. La presentatrice inizia a far partire uno spiegone pazzesco ed io chiedo al mio amico infervorato di spiegarmi brevemente solo chi fosse la tizia con la katana sulla cover. Ed allora parte il controspiegone opposto a quello ufficiale della presentazione Panini. Bene, sono incuriosito, saluto tutti e vado via.

Si continua con un giro completo, altro giro completo, pausa pranzo e poi, con tutto a mente, gli acquisti. Non avevo nessun desiderio, ma alla fine mi sono preso tutta la serie di Hellsing di Kouta Hirano della JPOP (10 volumi) ! IMG_20150504_094837 Saluti ad altri amici, soddisfazione per la piacevole giornata e via, a casa.

 Potrebbe essere la fine, ma tornato a casa mi metto comodo e, davanti al PC ricerco un po’ di immagini sul manga fresco di annunci della Panini: PERLAMISERIA !!! Una marea di personaggi, una certa dose di violenza, armi a gogo, armature…cioè ma lo compro sicuro, sto AKAME GA KILL !

A seguire, qualche foto:

IMG_20150503_113918IMG_20150503_113945IMG_20150503_142135IMG_20150503_113719IMG_20150503_115330IMG_20150503_134750

IMG_20150503_114343IMG_20150503_134750

IMG_20150503_130739IMG_20150503_130748

IMG_20150503_135151IMG_20150503_135200

IMG-20150430-WA0000 IMG-20150430-WA0001

Fumetteria: 16/04/2015

IMG_20150416_091040

Non è che riesco molto a scrivere nell’ultimo periodo tra lavoro, un piccolo trasloco e l’organizzazione di un viaggio di quasi un mese…che poi non è un problema di trovare il tempo di scrivere quattro cavolate in croce, quello si trova, è che non è che mi stia proprio dedicando molto ai miei hobby in generale.

Ovviamente, rimangono però immancabili gli acquisti di fumetti che questa settimana vedono arrivare a casa mia:

Jumbor vol.1, regalatomi da un amico a cui non è piaciuto. Dell’autore, Hiroyuki Takei, ho già letto Shaman King, Butsu Zone ed alcuni numeri di Ultimo: il tratto e soprattutto il mecha-design mi piacciono non poco, ma l’abitudine di usare troppi ragazzini per i suoi manga non mi va giù. In quest’ultima opera, comunque, il tema portante sono i “lavori edili”: si, si combatte a suon di mecha con sembianze di macchinari per l’edilizia, e di cyborg che al posto delle braccia hanno pale meccaniche, escavatrici o roba di questo tipo. Non male come idea, ma per ora non lo continuo.

Highway to Hell vol.4, con la fine di quest’epica saga horror dell’Italian Job Studio, che mi è piaciuta abbastanza. Nel caso vi interessasse comprarla, alla fine del volume c’è scritto (com’era preventivabile) che in Autunno uscirà una raccolta, quindi abbiate pazienza nel caso vi piacciono i volumi da collezione.

Triage X vol.9, ultimo volume del manga soft-zozzo di Shouji Sato che, *partono bestemmie* ha completamente mollato Highschool of Dead per dedicarsi a questa serie con tante tette, piccole, medie, grandi, enormi e con ambientazione action-tette-medica. Ottimi disegni, soprattutto per le tette armature di alcuni dei personaggi.

Alla prossima !

Secret Wars 2015, l’Arcano e Gerardo Sandoval

C’è un periodo della giovinezza, per chi più lungo per chi più breve, dove uno si fissa sulle classifiche/paragoni. Utilizzando uno dei suoi (due) neuroni funzionanti, il nerd sedici/diciassett-enne (ma a volte la sindrome si ampliava in una finestra di due anni più indietro/avanti) inizia a farsi delle domande riguardo i suoi interessi che sono ben vicine al concetto di “ce l’ho più lungo io”, concetto che gli stessi nerd stavano sperimentando in altri ambiti della loro vita (tipo con i telescopi per visionare le stelle).

Quindi, tornando a noi, nascono tutta una serie di quesiti interiori di tipo metafisico che raramente trovavano soluzione, tipo: -chi è il cavaliere d’oro più forte ? (Dohko, perché sono della Bilancia…punto) -mi devo atteggiare ad anarchico/dark/anticonformista: mi serve sapere il fumetto più violento in giro ! -è più forte Hulk incazzato contro Onslaught mentre guarda una foto di Betty che fa le fusa con Tony Stark o Thor col potere di Odino e dopo aver ingurgitato 80 caffè del mio bar sotto casa che sono una cosa che <<levatevipropriotutti>> ?

Ecco, tutta sta bella introduzione per dire che anche io, da giovane ancora non del tutto affogato nel vortice manga, avevo il mio da farsi: mi dedicavo spasmodicamente alla ricerca del crossover Marvel con più personaggi.

Non c’era Internet all’epoca, o meglio, non era così diffuso, e quindi per avere informazioni dovevi chiedere al tuo amico tecnologico di sempre, quello che hanno tutti e che era il primo a masterizzare i cd musicali, ad avere la Playstation ed a sapere tutte le mosse di tutti i personaggi a Tekken 2.

Per privacy, il mio amico lo chiamerò Nic*la.

Seppi quindi da Nic*la dell’esistenza di Contest of Champions, dove ellallà, ci stavano una marea di personaggi. Poi lessi Il Guanto dell’Infinito, saga dove Thanos smazzolava per bene tutti i tizi Marvel riuscendo a competere con le entità cosmiche solo perché la Morte gli aveva detto che gli puzzava il fiato…e solamente dopo, grazie al fratello di Nic*la, riuscii a leggere Secret Wars – Guerre Segrete.

SPE_GS1_002

Che rimane il mio crossover preferito di sempre. La trama è che c’è quest’essere cosmico, l’Arcano, che ruba supereroi e super cattivi dalla Terra, crea un pianeta ad hoc, e li porta li ad abbuffarsi di mazzate.

Non sono mai riuscito a leggere niente di Guerre Segrete II, dove l’Arcano si travestiva da Elvis, mentre lessi la conclusione –Guerre Segrete III– qualche anno dopo, dove sempre l’Arcano si trasformò in un cubo cosmico e ciao a tutti. Ma non erano veri e propri crossover.

Nel frattempo la lettura di queste opere aveva portato ad interessarmi anche delle entità cosmiche della Marvel, e mi divertiva vedere come gli autori dovevano cercare di rappresentarle con un aspetto “umano”.

1408427-marveltheend4kebbin2122hf8

Ci dovrebbe essere un’entità chiamata “One Above All”, che è praticamente il creatore di tutto l’omniverso e riesce a segnare col super tiro del capitano dell’Italia a Soccer Brawl per NeoGeo. Cioè mica poco. Come secondo in carica, c’è questo essere chiamato Tribunale Vivente che è sopra tutte le entità, ma che in teoria farebbe una poderosa pippa galattica all’Arcano, al quale hanno dovuto diminuire i poteri con un paio di retcon, perché l’avevano presentato <<troppo forte>> e quindi la Marvel si ritrovava ad avere due “Dio”.

Poi però ho smesso di interessarmi ai crossover, alle entità cosmiche ed alla Marvel in genere, relegando le mie letture a volumi unici con protagonista Carnage o Venom oppure tutto quello che Madureira disegna.

Fin quando non esce sta immagine del cacchio come teaser per il mega evento che a Maggio negli USA sconvolgerà la Marvel, farà chiudere 33 testate, riscriverà alcuni dei colpi di scena più sconvolgenti della continuity ed insomma…non è un reboot ci tengono a precisare. Non ho letto niente in merito, sono solo supposizioni, ma…

[SPOILER] …da quel che ho capito, in una saga che inizia su NEW AVENGERS, ci si imbatte in questa razza di alieni cosmici chiamati Beyonders, che iniziano a sparare un pippone circa il fatto che l’Arcano (Beyonder) era solo un bambinetto in confronto a loro. E per dimostrarlo, iniziano a sterminare come se niente fosse tutte le entità cosmiche incluso il Tribunale Vivente. Poi prendono pezzi di tanti universi, prendono tutti i tizi Marvel, fanno un collage chiamato BattleWord, e li invitano gentilmente a menarsi. [FINE SPOILER]

Ecco, questo è Secret Wars 2015.

Untitled-1-60e2f

Finisce il tempo, ci saranno dei cataclismi, nuove testate e soprattutto GERARDO SANDOVAL, il mio nuovo dio dei fumetti, avrà una serie tutta sua dove praticamente si riscrive AGE OF APOCALYPSE. E che arriverà in Italia, probabilmente.

Bene, detto questo, esiste il sito Marvel dedicato a SW2015 (http://marvel.com/comics/events/323/secret_wars_2015), esiste il listone del Doc Manhattan sull’Antro Atomico (http://docmanhattan.blogspot.it/2015/02/marvel-secret-wars-2015-zone-battleworld.html) ed esiste questo disegnatore qui:

AoA1_Cover-posterJT

SBWUARGHHHHHAHAHEHNADJDFHHDSFJSHASDSAKASLFKJ !!!

Fumetteria: 13/03/2015

Una puntatina veloce, con due sole uscite…

IMG_20150313_160547

Il numero 64 di Bleach, di cui un giorno parlerò in un post dedicato, e Highway to Hell vol.3 in cui ci avviciniamo al gran finale previsto per il prossimo numero.

Nel frattempo ho smaltito velocemente gli arretrati a fumetti, sto leggendo il libro di DocManhattan e nel programma delle (ri)letture manga sono finiti i 42 numeri di Tutor Hitman Reborn.

Ma ne riparliamo…

Fumetteria: 04/03/2015 (+ bonus)

Nuovo giro di acquisti…e quanti ! Quasi un mese di arretrati tra roba Star Comics e J-POP, qualche acquisto extra in vacanza ed anche un libricino.

IMG_20150305_093821

Partiamo dai manga, e nello specifico da Godeath #3 e Shin Mazinger Zero #9, numeri che chiudono le rispettive serie, in attesa per la seconda del sequel, Shin Mazinger Zero Vs. Ankoku Daishogun, che si ripromette figo quanto il prequel.

Proseguiamo con Biorg Trinity #3 e Terra Formars #7, quest’ultimo creato utilizzando una delle mie fobie ancestrali più recondite, ovvero le blatte. Penso che sia uno dei migliori nuovi manga proposti nel 2014, se solo l’autore a volte non si perdesse in 2-3 flashback alla volta sarebbe un capolavoro. E poi siamo seri, è un manga dove un uomo-calabrone tira cazzotti (con pungiglioni annessi) sfondando il cranio a delle blatte-uomo. FIGATA !

Per il battle shonen più canonici, Fairy Tail #41 (devo scrivere ancora dei vol.1-40, uff), The Seven Deadly Sins #7, Toriko #20 e Area D #7.

Fronte comics, in vacanza a Roma, ho acquistato lo Speciale Estate VENOM – Spiriti di Venom, datato Luglio 1995. Sto volume ha un forte effetto nostalgia, stimolato dal fatto che <<anni fa>> possedevo uno dei minivolumi Comic Art, e desideravo sempre sapere il seguito della storia. Ora lo so. Il fatto che in parte l’albo vede alle matite uno dei miei autori preferiti overall, Adam Kubert, è un (forte) incentivo. Ah, ma qualcuno sa se poi la Panini ha raccolto in volume anche la saga principale di Ghost e Blaze, Spiriti della Vendetta ?

Ho inoltre recuperato anche L’Uomo Ragno 415, quello di cui scrivevo la volta scorsa, in modo da avere completa la minisaga Venom vs Carnage, dove viene narrata la nascita di Toxin, simbionte figlio di Carnage e nipote di Venom, e cugino di Pdor, figlio di Kmer della tribù di Instar ! Storia gradevole, Clayton Crain bravissimo, ma non so, non è stata proprio il top rispetto ad altri lavori di Crain.

Infine, FINALMENTE, mi è arrivato il libro scritto dal mio idolo contemporaneo, Alessandro “Doc Manhattan” Apreda, Per il Potere di Greyskull: il mio fumettaro, vedendone la copertina, mi ha chiesto se fosse un libro sulle varie versioni del Super Santos, mitico pallone da spiaggia/asfalto/campetto su cui molte generazioni hanno versato sudore e sangue (letteralmente).

L’ho guardato in malo modo…

Fumetteria: Gennaio/Febbraio 2015

Prende il via una nuova rubrica, forse l’unico appuntamento fisso che terrò su questo blog (sempre se terrò il blog), ovvero quello relativo ai miei acquisti in fumetteria. Pure per farvi capire i miei gusti, ammesso che vi interessi qualcosa.

Ah, ovviamente non ci saranno recensioni se non qualche parere sparso, anche perché inevitabilmente non leggo sempre subito quello che acquisto. Le recensioni di serie o volumi unici o altro avranno dei post dedicati.

Questa volta recuperiamo un po’ di acquisti che per forza di cose non vi ho mostrato non avendo ancora creato il blog.

23 Gennaio

IMG_20150123_130638

Highway to Hell vol.1-2 (Panini): me l’ero persa. Io, che sono un superfan di Francesco “Matt” Mattina e che tipo devo contenere atti impuri quando vedo il suo War Machine, mi ero perso una serie dove non solo si occupa delle cover, ma anche dei disegni dei flashback. Perciò ho chiesto perdono alla divinità dei fumetti ed ho recuperato i primi due numeri. E tra l’altro, amo le storie di serial killer et similia. Senza spoiler, la storia è piacevole, i disegni anche, ma non ho apprezzato la “svolta” del secondo volume. Avrei preferito una base più concreta, come si si prospettava nel primo numero. Ma è comunque una lettura pregevole e di alto livello per il panorama italiano.

Biorg Trinity vol.2 (Panini): la nuova storia super ingarbugliata di Oh!Great, di cui ho praticamente tutto quello uscito in Italia (si, anche i zozzi). Air Gear per esempio, è uno dei miei manga preferiti nonostante la supersfanculizzazione della trama, che passa da <<assetto battaglie underground con teppisti>> a <<guerra mondiale con Barack Obama tra i protagonisti>> (è vero !!!). Questa volta Ogure si è servito di un altro tizio che gli scrive la trama e speriamo serva: il primo numero, bizzarro, pop e surreale quanto basta, mi  ha fatto una buona impressione. Devo leggere ancora il secondo.

29 Gennaio

IMG_20150129_100241

La fiera degli shonen…
-l’albo speciale Sorcerer di Fairy Tail (Star Comics) in allegato al vol.23 (i cui primi 40 numeri saranno recensiti a breve);
One Piece 74 (Star Comics), che prosegue la saga di Dressrosa con il Colosseo, la Corrida, Gerry Scotti e Do Flamingo;
The Seven Deadly Sins 6 (Star Comics), il mio shonen preferito del momento insieme a Toriko;
L’Attacco dei Giganti 14 (Panini), l’unico manga di cui non ricordo nulla di quello successo al volume precedente, cosa che non mi capita con nessun altro manga anche se letto a distanza di anni.

18 Febbraio (ieri)

IMG_20150219_143246

Memorie a 8 Bit (Tunuè): mi sono innamorato ed ho deciso di comprare questo fumetto/libro/novel di Sergio Algozzino quando ho visto gli argomenti trattati ed una vignetta riguardante la mitica console Commodore 64. Ho fatto lo sborone su twitter importunando Alessandro “DocManhattan” Apreda e volendogli segnalare questo volume, pensando di fare la scoperta del secolo. Grande figuradimmè quando ho scoperto che il Doc non solo conosceva il titolo, ma ne aveva anche scritto la prefazione. Non l’ho letto ancora, ma sicuramente sarà stupendo. Ah, ed ovviamente ho in ordine anche “Per il potere di Greyskull”, il libro scritto dal Doc #matricolantrista

Silver Spoon vol.12 (Panini): dopo Genshiken – Otaku Club, amato alla follia, il mio ritorno agli shonen/slice of life. Manga veramente ben fatto, personaggi, anche quelli secondari, che fuoriescono dalle pagine di carta. Ottimi disegni e soprattutto tante notizie utili sulle scienze agrarie, che male non fanno #mavaiazappare

L’Uomo Ragno vol.416 (Panini): il mio fumettaro ieri mi fa: “ehi, è arrivato per te UR 416”. Ed io “ehhhhhhhh ? e chi te l’ha chiesto ?”. A parte qualche sporadico 100% Marvel su Carnage e Clayton Crain e qualcosa di Madureira, non colleziono Marvel. Poi, appunto, mi è venuto in mente che in UR 415-416 c’è ma miniserie disegnata dal mitico Crain intitolata “Venom vs Carnage”. Amo Clayton Crain dai tempi di The Curse of Spawn, e prima o poi recupererò anche Carnage Faida di Famiglia che è super esaurito e deve aspettare qualche film per essere ristampato, ed i volumi di X-Force.

Bene, stavolta è tutto, alla prossima !